Social network 2011: Quora e BranchOut

Il logo di BranchOut, Facebook app in grado di aiutare la carriera ed espandere la rete professionale.

Se son rose fioriranno. Puntuali come le rondini a primavera, anche quest’anno sono arrivati. Sono i social network del futuro. Quali sono oggi i più promettenti sul mercato?

Il primo posto spetta di diritto a Quora, il social network lanciato poco più di un anno fa da Adam D’Angelo e Charlie Cheever, talentuosi ingegneri provenienti dalla straordinaria scuderia di re Zuckerberg.

I due fondatori di Quora, Adam D'Angelo e Charlie Cheever, qui con Rebekah Cox. Il social network dedicato alla condivisione di Q&A nato un anno fa è stato valutato da Benchmark Capital intorno agli 86 milioni di dollari.

Più che un network, una vera e propria piattaforma di crowdsourced knowledge che nasce dall’osservazione di Yahoo Answers e delle altre community che implementano sistemi di domande e risposte generate dagli utenti. Nelle intenzioni quindi questo strumento potrebbe sostituirsi a Wikipedia, bibbia del sapere online e apripista del concetto stesso di conoscenza 2.0 – che quest’anno festeggia il traguardo di dieci anni di vita.

Tre i punti di forza di Quora: tecnologia, community, rilevanza. Tecnologia, in quanto piattaforma per la generazione del sapere basata su una forte interazione tra le domande pubblicate, che consente di rispondere, votare il miglior contributo, commentare, modificare i materiali postati, raccoglierli in uno specifico “Answer Summary” e infine anche di seguire gli argomenti e le domande che interessano utilizzando un follow simile a Twitter. Community, perché – un po’ come capita in Facebook – anche se è possibile porre domande in forma anonima, in realtà si promuove la partecipazione con la propria reale identità, il che da un lato permette d’inserire una mini nota bio personale per ogni tema in cui si posta, dall’altro aumenta la credibilità delle risposte. La rilevanza infine è il risultato dei meccanismi autoregolativi propri della community, che garantisce tramite il voto una maggior visibilità alle risposte valide e l’affossamento dei post di spam e autopromozione.

La piattaforma è al momento disponibile solo in lingua inglese. A farvi parte, come tutti i progetti allo stadio iniziale, un numero limitato di geek e innovatori. Per capire se Quora prenderà piede davvero o se resterà un progetto valido solo sulla carta, dunque, non resta che aspettare.

Veniamo a BranchOut, progetto lanciato nel 2010 da Rick Marini (già ideatore del fortunato Tickle.com) che fin dal nome promette di essere, oltre che community, social network finalizzato all’espansione della propria rete di contatti.

Si tratta di un’applicazione di Facebook che si rifà al classico LinkedIn ed è quindi fortemente orientata a instaurare connessioni di tipo lavorativo. La possibilità di raccomandare o essere raccomandati da un contatto, di digitare l’azienda dove si vorrebbe lavorare e vedere estratti gli amici, o gli amici degli amici, che vi lavorano sono le funzionalità tipiche di questo strumento.

Tra le caratteristiche che potrebbero facilitare l’adozione di BranchOut da parte dell’immenso popolo dei social networkers vi è la possibilità di importare automaticamente i propri contatti Facebook, Twitter e LinkedIn, mentre il curriculum viene estratto direttamente dal profilo Facebook.

Utilizzando quest’applicazione si consente naturalmente l’accesso a tutti i dati sensibili: maniaci della privacy siete avvisati. In questo senso, se BranchOut dovesse risultare troppo invasivo, si può comunque rimediare in qualsiasi momento revocando all’applicazione il permesso di accedere alle informazioni contenute nel proprio account.

Nel giro di pochi mesi l’app di Marini si è diffusa in Rete alla velocità di un virus, sfruttando la base potenziale di 600 milioni di utenti ‘faccialibro’. Punti di forza sono sicuramente la facilità d’uso e l’immediatezza, mentre le criticità vanno rintracciate nell’uso disinvolto che viene fatto dell’equazione conoscere qualcuno in azienda = ottenere un posto in quell’azienda. Il claim presente nella home dell’app recita bellamente: “Con BranchOut puoi trasformare 500 amici in 15.000 connessioni professionali”. Ma, diciamolo, magari trovare lavoro fosse semplice come cliccare sul tasto ‘Endorse’! La sfida a LinkedIn comunque è lanciata ed è difficile prevedere chi vincerà.

Cosa ci riserva il futuro? Nel panorama social, alcuni network cresceranno, altri caleranno, altri ancora probabilmente spariranno del tutto, come per esempio si prevede per Myspace. Appuntamento quindi al prossimo anno, per fare di nuovo il punto della situazione.

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

  1. #1 di patrizia pierbattista il febbraio 14, 2011 - 3:39 pm

    salve vorrei avere più info per quanto riguarda quora! cosa è? e come ci si entra? per noi italiani, vedendo che chi lo ha creato è d’origine italiana? perciò una intervista anche per via e-mail o skype patrizia.pierbattista o direttamente in italia se verrà a presentare il loro prodotto! grazioe

    • #2 di Lipoffaith il febbraio 14, 2011 - 4:23 pm

      Ciao, Quora è un grande database di domande e risposte postate e commentate dagli iscritti. Si entra solo su invito di membri già iscritti. A inventarlo due giovani informatici americani, Adam D’Angelo, italo-americano si capisce dal nome, e Charlie Cheever. Al momento il servizio è solo in lingua inglese. Sicuramente i fondatori verranno prima o poi in Italia per qualche intervento e per presentare Quora, ma chissà quando. Se sei interessata a un’intervista in lingua italiana prova a connetterti a D’Angelo tramite Linkedin qui http://www.linkedin.com/in/dangelo Buona fortuna! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: