Kindergarten: street art e arte contemporanea in mostra a Modena

Lenny McGurr, in arte Futura, leggenda della street art e protagonista sulla scena newyorkese anni Ottanta assieme a Keith Haring and Jean-Michel Basquiat, qui ritratto accanto a una sua opera. È uno dei protagonisti della mostra collettiva di Modena sulla street art. Photo ©Jaime Rojo

Si chiama Kindergarten, ma non è solo per bambini. Allude all’arte intesa come gioco e libertà da ogni vincolo il nome scelto per la mostra sulla street art inaugurata il 30 giugno scorso presso la Palazzina dei Giardini a Modena. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati di graffiti di ogni età.

La collettiva presenta opere di sei artisti contemporanei di alto livello: Futura, Mode2, Os Gêmeos, Tom Sachs, Kostas Seremetis, Boris Tellegen (aka Delta). Organizzata dalla Galleria Civica di Modena e dalla Fondazione de Mitri con la partecipazione di Sartoria e Slam Jam, e coprodotta con la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, la mostra è a cura di Giorgio de Mitri.

'Up Rock' di Kostas Seremetis. Che dire di un Mickey Mouse dotato di revolver e dal dito medio facile? Il pittore e filmmaker americano nelle sue opere ama ricontestualizzare personaggi di film o fumetti, animandoli con atteggiamenti provocatori. Pulp rulez.

Sia che si riteniate la street art una forma d’arte al pari di musica e pittura sia che più moderatamente apprezziate la poetica dei murales e dell’arte che nasce dalla strada, l’esposizione dà l’opportunità di ammirare i lavori di personaggi che operano in aree geografiche molto distanti e merita senz’altro una visita.

L’allestimento concede a ognuno dei sei artisti una sala, dove sono ospitate alcune delle opere più significative, cui si aggiungono installazioni pensate e realizzate per la mostra di Modena.

'Crying Hello Kitty' e 'Miffy Fountain', realizzate nel 2008 da Tom Sachs, presente a Modena con l'opera 'Toyans Boom Box'. Queste ironiche maxisculture in bronzo che imitano i personaggi Sanrio sono realizzate usando fogli di polistirolo leggero e pistole sparacolla, che sono poi stati fusi nel bronzo, e infine ridipinti di bianco in omaggio al materiale interno.

La mostra si apre con una scultura sonora di Tom Sachs – “Toyan’s” (2002) – posta sotto la cupola della Palazzina, mentre proseguendo i visitatori possono ammirare le due sculture di Kostas SeremetisUntitled” (2011). Entrambe rappresentano un impertinente quanto inedito Mickey Mouse in bianco e nero che tiene un revolver e si produce in un gesto provocatorio.

Il newyorkese Futura, qui presenta la scultura in bronzo – “AK46” (2011) assieme a un’installazione creata appositamente per l’occasione. Anche Mode2 mette in mostra un’installazione progettata ad hoc, ma è presente anche con una scultura, “Mother Earth” (2011), che rappresenta Madre Terra mentre dà origine al mondo.

'Kid' di Os Gêmeos e Futura, 2010. Gli artisti brasiliani Otavio e Gustavo Pandolfo e la leggenda della cultura pop hanno collaborato con lo studio creativo newyorkese AKANYC e il sito di streetart 12ozProphet per disegnare un murale di 24 metri di altezza sul muro rivolto a ovest di P.S. 11, scuola elementare William T. Harris , nel quartiere Chelsea di New York City.

Di Delta-Boris Tellegen è esposta una scultura di grandi dimensioni realizzata specificatamente per l’evento. Infine gli Os Gêmeos, il duo di gemelli brasiliani Otavio e Gustavo Pandolfo, presentano un intervento interamente site-specific, risultato del breve soggiorno degli artisti a Modena all’inizio dell’estate.

Se ci state pensando, sappiate che la mostra è ad ingresso gratuito e avete tempo fino al 15 settembre per visitarla. La strada verso la street art è spianata.

A sinistra l'installazione realizzata da Boris Tellegen-Studio Delta Inc. per la mostra, testata con entusiasmo dai giovani invitati al vernissage. A destra, un altro recente lavoro, 'Laid Back Enschede', divertente panchina a forma di robot realizzata nella città di Enschede.

, , , , , , , , , , , , , , ,

  1. #1 di phil mickelson putter il luglio 26, 2013 - 9:05 am

    Hello There. I found your weblog the use of msn. That is a very smartly written article.
    I’ll be sure to bookmark it and return to read extra of your useful info. Thanks for the post. I’ll definitely comeback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: