Brave new tweet: come usare Twitter con successo e vivere felici

Cartoon di Tony Gigov ©TwitterNonsense

Sulla sua importanza ormai non si discute. A cinque anni dalla nascita – era il 2006 – Twitter oggi conta 200 milioni di utenti registrati, mentre ogni giorno sono 180 milioni i tweet e 450.000 i nuovi account. Volevate sapere qualcosa su Twitter ma non avete mai osato chiedere? Potete leggere alcuni interessanti key fact del celebre servizio microblogging in quest’infografica realizzata da Touch Agency.

Sia che twittiate per scopi personali sia che lo facciate su un account aziendale, Twitter è un formidabile strumento per condividere le proprie idee, incrementare la popolarità, far conoscere i propri prodotti. Importante è seguire, oltre che la grammatica, anche la prammatica di Twitter.  Ci sono alcune semplici regole da seguire per cinguettare in modo più efficace per voi e più piacevole per i follower. In questo modo, da una parte aumenterà la base di persone all’interno della vostra sfera d’influenza, dall’altra potete ottenere un maggior numero di RT sui vostri tweet.

L’esperto di viral & social media marketing Dan Zarrella ha studiato dal punto di vista statistico il comportamento degli utenti Twitter con lo scopo di scoprire quali sono le variabili che più influenzano la penetrazione e la diffusione virale di un messaggio in modo da trarne delle semplici regole matematiche da seguire. Per questo ha raccolto per mesi un campione generico di milioni di tweet e uno di soli retweet e ha quindi confrontato come, al variare di diversi fattori, variasse il numero dei Retweet per Follower (RTpF) nei due gruppi. Sulla base dei risultati osservati Zarrella ha formulato cinque regole d’oro per ampliare la propria base di follower e cinque regole per aumentare il numero di retweet sui propri cinguettii.

Ecco le cinque regole da seguire per chi vuole aumentare il proprio numero di follower:

1. Mostra chi sei

Quando ci si iscrive a Twitter, ci viene chiesto di fornire tre tipi di  informazioni personali: una biografia, un collegamento alla propria homepage e un’immagine. Molti più account di quelli che pensate non caricano questi semplici dati. Tuttavia gli account che lo fanno hanno un numero di follower maggiore di quelli che non lo fanno. Tanto di guadagnato quindi a presentarsi brevemente per chi si è e di che ci si occupa.

2. Piantala di parlare di te

E’ emerso in maniera chiara che gli account più seguiti tendono a non parlare molto di se stessi. Immaginate di incontrare qualcuno a un cocktail party che non ha fatto altro che parlare di sé per tutta la serata. Vorresti ascoltarlo a lungo? Per avere più follower, è importante parlare di cose che, più che servire al proprio ego, possano servire a chi ci segue.

Avere un buon numero di follower è la prima regola per diventare una Twitter celebrity. Cartoon di Tony Gigov ©TwitterNonsense

3. Non limitarti a conversare

Osservando la percentuale media di risposta di persone che hanno oltre 1.000 follower e confrontandola con la percentuale di risposta degli utenti con meno di 1.000 follower risulta che: gli utenti più seguiti rispondono molto meno spesso. Stesso discorso se si confrontano gli utenti che hanno più di 1.000.000 di follower con quelli che ne hanno di meno.

4. Identificati come autorevole

Uno dei miti da sfatare è l’avvertimento “Non chiamarti un guru.” L’ho sentito dire in un sacco di modi diversi, e si presenta ogni volta che qualcuno bolla il termine “social media expert” o suggerisce che non ci sia nulla di simile. A guardare i dati reali però, gli account che utilizzano la parola “guru” nella descrizione del profilo tendono ad avere 100 follower in più dell’account Twitter medio. Ora, io non credo che il gioco consista nel proclamarsi guru ad ogni occasione, ma ad ogni modo è necessario identificarsi come un professionista autorevole nel proprio campo.

5. Non fare la Debbie Downer

A nessuno piace seguire un account stile Debbie Downer – un carattere comico del Saturday Night Live che rovina l’atmosfera alle feste con commenti negativi o fuori luogo. Commenti negativi includono cose come la tristezza, aggressività, emozioni e sentimenti negativi, e i commenti morbosi. Account molto seguiti non presentano molti commenti negativi, quindi se volete più follower, twittate allegria e positività.

Cinque regole scientificamente provate per aumentare i follower. Fonte:www.danzarrella.com

Per quanto riguarda i retweet invece, nel volume “Science of Retweet” Zarrella elenca cinque principi da seguire per massimizzarne il numero:

1. Inserisci un link nei tweet

I tweet contenenti un link hanno una possibilità tre volte superiore di essere condivisi dai follower. Quindi è importante inserire, nei 140 caratteri a disposizione, un link debitamente accorciato con un url shortener. Il link garantisce una maggiore profondità di contenuti e permette di collegarsi a siti esterni; perché non approfittarne?

2. Chiedi esplicitamente il Retweet

Inserire “Please retweet” o “Please RT” nel proprio tweet aumenta la probabilità che i follower lo condividano. Nel mondo social, come sappiamo, è tutta questione di relazione. Niente di male dunque, se abbiamo un contenuto che reputiamo utile diffondere, a chiedere il retweet. Basta ricordarci di ringraziare i follower che ci hanno retwittato e voilà! il gioco è fatto.

3. Piantala di parlare di te

Una buona regola da seguire è ogni volta che si twitta, mettersi nei panni dei follower: quello che stiamo per condividere è rilevante, può essere utile o sto pubblicando qualcosa solo per gratificare il mio narcisismo? I contenuti legati all’inconscio o alle emozioni hanno una probabilità di retweet di gran lunga inferiore rispetto ai contenuti concettuali, contenenti pensieri logici e razionali.

Tra le varie attività il retweet è quello che rivela il successo dei propri tweet. Come aumentare i RT? Cartoon di Tony Gigov ©TwitterNonsense

4. Racconta cose nuove

La novità è un criterio da seguire quando si usa Twitter. Tanto più originale è quello che dico, tanto più sarò retwittato e il mio tweet si diffonderà in maniera virale nella twittosfera. Pubblicare  news esclusive o dell’ultim’ora, presentare concorsi e promozioni, dare consigli pratici sono ottimi modi per aumentare le chance di diffusione virale del mio tweet.

5. Twitta di Twitter

L’autoreferenzialità funziona sempre per fare buzz sui social media. Per questo inserire la parola Twitter in un tweet assicura di ottenere un retweet molto di più rispetto al caso in cui vi inserissimo la parola Facebook, Google+ o il nome di qualsiasi altro social network. Provare per credere.

Cinque regole scientificamente provate per aumentare i ReTweet. Fonte: http://www.danzarrella.com

Questi dunque i dieci consigli di Dan Zarrella per costruire tweet virali. In attesa di approfondire l’argomento in qualche mio futuro post, mi piacerebbe sapere che ne pensate.

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: