La Toscana è Divina, errare è da pubblicitari

divina_toscana_4Bianchi litorali e sullo sfondo i faraglioni. Uno skyline con la cupola di Santa Maria del Fiore ma senza la Torre del Comune. Il David che troneggia all’aperto su una terrazza con vista sulla città.

Divide la campagna pubblicitaria realizzata per Toscana Promozione con l’obiettivo di valorizzare le bellezze della Regione e sostenere i flussi turistici. Divina Toscana” è stata realizzata dall’agenzia romana Ls&Blu che si è aggiudicata il budget creativo di centomila euro al termine di un’affollata gara. La pubblicità è stata presentata per la prima volta al salone del BIT di Milano (13-15 febbraio).
Questa l’idea alla base del concept: presentare paesaggi evocativi, quasi fiabeschi, accompagnati da payoff che prendono spunto da celebri versi del capolavoro di Dante per capovolgerne il messaggio: non più ammonimento a rinunciare ai vizi per la salvezza ma invito a concederseli come beatitudine; non più gironi danteschi ma luoghi incantati nei quali gli amanti del cibo, del relax o dell’arte possono perdersi – per ritrovare così la pace e la retta via. “Pigri, abbandonatevi all’ozio”, “Irrequieti, sollevatevi dalla noia”, “Golosi, lasciatevi tentare” sono le headline utilizzate nei vari soggetti.

La campagna fin qui potrebbe funzionare. Ma c’è un ma. I visual sono stati pesantemente fotoritoccati, tanto che  hanno sollevato subito levate di scudi da varie parti. Molti hanno obiettato sulla necessità di effettuare un camouflage visivo su un prodotto già bello di suo e che il mondo ci invidia. Altri hanno criticato la scelta comunicativa di modificare il packshot in un prodotto – quello turistico – dove il packshot è il prodotto stesso. In altre parole, trasformare  la Toscana in qualcosa che non esiste sarebbe un rischio. Perfino il Governatore della Regione Toscana Enrico Rossi ha preso le distanze: dichiarando che personalmente non gli piace perché travisa la realtà e che sarebbe stata approvata  dall’assessore regionale al turismo Cristina Scaletti senza consultarlo.

Pensata per durare nelle intenzioni circa due anni con un budget media worldwide di 1 milione e mezzo di euro,  al momento la campagna è stata sospesa per permettere un confronto sereno tra le parti e stabilire la linea da seguire.

Qui sotto i soggetti della campagna di promozione: giudicate voi stessi e diteci che ne pensate.

divina_toscana_10 divina_toscana_15 divina_toscana_8 divina_20toscana_2012divina_toscana_6

, , , , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: