Archivio per la categoria Communication design

Asia & Social network: dati e tendenze di un mercato in crescita

Image

L’uso dei social media è ormai pervasivo in tutti i continenti, ma i dati sono ancora più promettenti in Asia, visto l’enorme potenziale dato dai milioni di abitanti presenti in quei Paesi, primi tra tutti Cina e India. I mercati asiatici hanno nel tempo aderito con entusiasmo ai social network e ai canali social e il numero di utenti e le pagine visitate continuano ad aumentare vertiginosamente. Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Facebook brandpage, Google+ business page e il futuro delle aziende sui social

I team di web marketing della aziende avranno presto a disposizione due ottime opportunità di connettersi alla propria base clienti e di generare impressions sui social network. Indovinate di che parliamo? Della nuova versione di Facebook ridisegnata dalla Timeline e delle attese Business pages di Google Plus, che le ultime voci danno finalmente in arrivo.  Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Videobranding: YouTube e il valore del video online per le imprese

Un filmato è per sempre. Forse perché ci stiamo spostando verso una società che comunica sempre più per immagini. O forse semplicemente perché nulla più del video è capace di forare lo schermo e arrivare dritto al cuore – e allo stomaco – dello spettatore. Sta di fatto che il formato video, e la sua principale piattaforma di condivisione YouTube sono strumenti che le aziende non possono più ignorare nella formulazione del proprio communication mixLeggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Come sarà la televisione? connected e social, ecco la super tv

Nel 1925 fu mostrata per la prima volta al pubblico dall’ingegner John Logie Baird presso il Selfridges di Londra. Sì, parliamo della tivù, meno di cento anni di vita e un passato glorioso alle spalle. Oggi il massmedia più amato sta attraversando la rivoluzione più drastica che l’ha coinvolta dalla nascita. E che la trasformerà, a detta degli esperti, in una super tv. Che sia social tv, augmented tv o smart tv, la rivoluzione del tubo catodico passa attraverso i social media. Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti

Cannes Lions 2011: ecco il futuro della creatività

Anche quest’anno il Festival dei Cannes Lions, che premia il meglio della pubblicità a livello mondiale, è passato. Passata la sbornia di creatività, di idee disruptive, di appuntamenti, di frenesia, di endorfine. Tutto passato dunque. Che cosa è rimasto?  Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Digital Experience Festival 2011: ecco come sviluppare applicazioni digitali utili, usabili e coinvolgenti

Better digital, better life. Questo il claim della seconda edizione del Digital Experience Festival, settimana d’incontri e studio che affronta il tema della pervasività della tecnologia digitale, di come s’intreccia e modifica la nostra vita reale nell’esperienza quotidiana. La manifestazione, organizzata dall’associazione culturale “Luoghi Di Relazione” in collaborazione con “Nel segno dell’8” e “IED Istituto Europeo di Design“, si svolge a Milano dal 7 al 12 marzo presso varie location. Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

‘Transparent Factory’ di G. Qualizza: se il luogo di lavoro comunica l’anima dell’azienda

Transparent factory (Gläserne Manufaktur) è il nome del visionario impianto Volkswagen di Dresden, inaugurato nel 2002 su progetto dell'architetto Gunter Henn. Le pareti della fabbrica sono fatte quasi completamente di vetro, con i pavimenti in acero canadese, in modo da conferire l'idea della trasparenza del processo produttivo e insieme l'estrema attenzione alla sostenibilità ambientale: l'impianto è visitor-friendly grazie all'eliminazione di materiali tossici e macchinari pericolosi e il terreno circostante è stato interessato da un significativo intervento di rimboschimento.

Il building è il messaggio. Questo uno degli argomenti chiave trattati nel saggio di Gabriele QualizzaTransparent Factory. Quando gli spazi del lavoro fanno comunicazione“, edito da Franco Angeli. Consulente d’immagine e comunicazione aziendale, redattore di Brandforum e docente presso l’Università Cattolica di Milano e l’Accademia di Belle Arti di Brera, Qualizza analizza l’evoluzione degli spazi lavorativi come supporti semantici sui quali la comunicazione aziendale esplica le proprie forme. Così un ufficio, la sede di una società ma anche la fabbrica si trasforma in un totem, che racconta il mondo aziendale attraverso forme, materiali, colori, componenti architettoniche e arredi.  All’estremo vi è il concetto di media building: l’edificio come supporto mediatico per la trasmissione dei messaggi. Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: