Articoli con tag advertising

Torna il Gunn Report, edizione 2014

Gunn-Report-image
Pochi giorni fa è stato rilasciato il Gunn Report 2014.

Il Gunn Report è per molti la vera e propria bibbia dell’advertising mondiale. Il progetto nasce nel 1999 dalla mente visionaria del pubblicitario Donald Gunn, e da allora ogni anno fornisce la propria personale classifica dell’eccellenza creativa.

Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , ,

Lascia un commento

La comunicazione nella moda italiana: Parah, Benetton, Piazza Italia alla prova del Mapping

Dove vanno i brand della moda Made in Italy in termini di comunicazione? In un mondo dove ormai di globale non c’è solo il piano marketing ma anche la strategia di comunicazione e dove un post o un tweet pubblicato con leggerezza può trasformarsi in un rovinoso stream di repliche che s’espande real time sui vari social network, è necessario un ripensamento della comunicazione per adattarsi al nuovo, mutato, complesso scenario. Ad esempio di come i vari marchi di abbigliamento e accessori nostrani stanno reagendo analizziamo il caso di tre diversi brand – Parah, Piazza Italia e Benetton – e di come declinano la comunicazione istituzionale nel contesto attuale. Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

La seduzione del riccio: se l’adv sfodera gli aculei

Porcospini. Ricci. Istrici. Animali innocui e notturni, svantaggiati da un carattere schivo e da una brutta nomea guadagnata a furia di stereotipi sulle loro superperformance sessuali. Costantemente presenti nell’immaginario collettivo globale, dal filosofico dilemma di Schopenhauer ripreso anche da Freud fino al titolo del recente bestseller di Muriel Barbery, passando per un’icona pop come la mascotte della produttrice di videogiochi Sega, Sonic the Hedgehog   – di recente porcospini, istrici e affini si affacciano spesso nel panorama pubblicitario, dove ben si prestano, per le loro caratteristiche reali o stereotipiche, a essere utilizzati per reclamizzare prodotti e servizi di ogni genere. Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Virale, demenziale, popolare: è l’Internet meme

Magari non sapevate il nome ma di sicuro qualcuno lo avete visto. Parliamo degli Internet meme, uno dei fenomeni più particolari che caratterizza la rete negli ultimi anni. Per Internet meme si intende un’idea – può essere una frase, un’immagine, un video, un sito, ma anche un link o un hashtag – che si diffonde rapidamente da persona a persona sfruttando la velocità di propagazione del web.  Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Social Media Week 2011: commenti e conclusioni

Marco Montemagno e Marco Antonio Masieri, fondatori di Augmendy, la società che organizza la manifestazione.

Anche quest’anno la Social Media Week è andata. La cinque giorni dedicata alla rete e ai social network dopo 130 appuntamenti, oltre 20.000 presenze agli eventi, 25.000 utenti collegati in streaming e l’immancabile Final party organizzato dal main partner Ford, si è conclusa. Dopo l’euforia da sbornia social, che cosa ci resta? Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

ADCI Awards 2011: la premiazione e le migliori pubblicità dell’anno

Non sarà Cannes. Ma di certo gli ADCI Awards costituiscono il premio più importante dedicato alla creatività pubblicitaria nostrana. I premi assegnati dall’Art Directors Club Italiano per il 2011 sono stati consegnati nel corso della tradizionale serata di premiazione svoltasi lo scorso 15 settembre presso la palazzina Liberty di Largo Marinai d’Italia a Milano.  Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

3 commenti

Tra yesmen e feel free to say no: le ultime pubblicità di Nastro Azzurro e Citroën

Due campagne viste dei recente mi hanno colpito per un interessante cortocircuito semantico innescato dal loro messaggio: una infatti assume che nella vita bisogna dire più spesso di sì, l’altra di no. Sto parlando delle due pubblicità per la birra Nastro Azzurro e per l’auto Citroën DS4. Vediamole nel dettaglio.

Il nuovo spot di Nastro Azzurro, campagna “Say yes”, racconta come siamo noi italiani e cosa ci rende speciali. Agenzia Kennedy+Castro, direttori creativi Maurizio Marchiori ed Ercole Egizi, cdp Filmmaster, regia Tony Kaye (quello di American History X, che compare anche in un cammeo all’interno dello spot), set designer Andrea Rosso, stylist Grazia Materia, anno 2011. Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: