Articoli con tag Youtube

8 trucchi del social media marketing per il non profit

charity-social-3

Se operate per conto di un’organizzazione non lucrativa probabilmente già sapete che i social media permettono come nessun altro mezzo di creare relazioni e coinvolgere chi gravita attorno alla non profit – donatori, volontari o simpatizzanti della causa. Creare una community che condivide la propria missione fornisce anche un ottimo supporto alla diffusione virale dal momento che molto spesso sono le persone stesse a diventare megafono delle campagne e degli eventi dell’organizzazione condividendole con gli amici.

Le statistiche parlano chiaro: il 91% dei professionisti del non profit usano Facebook, il 69% Twitter, il 65% YouTube. Solo il 17% usa Instagram e il 24% ricorre a Pinterest. Il 61% degli addetti del settore pensa che i social media siano un’efficace tattica di content marketing. E lo dimostrano nei fatti, dato che il 25% ha in atto una strategia di content marketing social. Le non profit che producono le campagne di content marketing più efficaci utilizzano in media 5 piattaforme/social network. (Fonte CMI’s 2014 Nonprofit Content Marketing Study). Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Google: quando il web comunica offline

La società di Mountain View rinfocola la sua battaglia per conquistare lo status di leadership tra i giganti del web. E lo fa in maniera originale. Ha programmato infatti una campagna pubblicitaria in vecchio stile ricorrendo ai mezzi squisitamente classici dell’above the line. Ecco due spot per Google+ trasmessi in prime-time dalla prima metà di maggio negli Stati Uniti e attualmente in onda anche in Italia: Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti

Do’s and don’ts dei social network: 10 errori da evitare

“Social Media Intern” è una curiosa clip animata realizzata da Erik Qualman, l’autore di Socialnomics, il manuale-bibbia della “social media revolution”.

In un periodo in cui è tutto un fiorire di oroscopi che prevedono il futuro e elargiscono consigli per il nuovo anno che inizia tra poco, The Good Ones in un bel post propone, in una sorta di gioco della torre versione social, cosa salvare e cosa buttare tra i tool messi a disposizione del social media manager nell’anno che è ormai al termine. Da parte mia, per iniziare con rinnovata energia il nuovo anno, propongo un elenco di dieci errori comuni nei social media che ogni operatore dovrebbe stare attento a evitare. Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Virale, demenziale, popolare: è l’Internet meme

Magari non sapevate il nome ma di sicuro qualcuno lo avete visto. Parliamo degli Internet meme, uno dei fenomeni più particolari che caratterizza la rete negli ultimi anni. Per Internet meme si intende un’idea – può essere una frase, un’immagine, un video, un sito, ma anche un link o un hashtag – che si diffonde rapidamente da persona a persona sfruttando la velocità di propagazione del web.  Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

Videobranding: YouTube e il valore del video online per le imprese

Un filmato è per sempre. Forse perché ci stiamo spostando verso una società che comunica sempre più per immagini. O forse semplicemente perché nulla più del video è capace di forare lo schermo e arrivare dritto al cuore – e allo stomaco – dello spettatore. Sta di fatto che il formato video, e la sua principale piattaforma di condivisione YouTube sono strumenti che le aziende non possono più ignorare nella formulazione del proprio communication mixLeggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Social Media Week 2011: commenti e conclusioni

Marco Montemagno e Marco Antonio Masieri, fondatori di Augmendy, la società che organizza la manifestazione.

Anche quest’anno la Social Media Week è andata. La cinque giorni dedicata alla rete e ai social network dopo 130 appuntamenti, oltre 20.000 presenze agli eventi, 25.000 utenti collegati in streaming e l’immancabile Final party organizzato dal main partner Ford, si è conclusa. Dopo l’euforia da sbornia social, che cosa ci resta? Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

+1 a Google+: piccola guida e alcune considerazioni sul nuovo social network di Google

Ebbene, è ora di parlarne. Passati alcuni mesi dal lancio, stabilizzata la piattaforma, normalizzato il traffico, questo è un ottimo momento per tracciare un primo bilancio del successo riscontrato da Google Plus. Il nuovo social network di Google, lanciato il 28 giugno 2011 ha davvero sfondato? o no?  Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: